Che cosa fai per far crescere il fatturato del tuo salone?

Che cosa fai per far crescere il fatturato del tuo salone?

Pensi che io sia cinico? Sbagli…

Pensi che sia negativo e disfattista? Neppure. Se esiste una persona positiva su questa terra, sono io. NO! Sono solo realista. Leggi con molta attenzione tutto il post, sono certo che ti aiuterà ad aprire gli occhi e a capire cosa devi fare prima che sia troppo tardi…

 

Non hai tempo per leggere adesso tutto il post? Nessun problema, clicca qui e scarica il report gratuitamente sul tuo Smartphone o Computer. Lo leggerai quando vuoi.

 

Diciamocelo fuori dai denti: fare il parrucchiere, il barber o l’estetista è un bel lavoro (spesso pieno di gratificazioni), ma non è certo il lavoro più facile del mondo.

 

Oggi quanto lavori?

In questo periodo, poi, con la riapertura dopo il fermo legato al Corona Virus, le ore che passi in salone sono pressoché infinite. Quante ne stai facendo?

  • 8, 9, 10?
  • Di più?

Diciamo che adesso hai il salone pieno (forse strapieno). Dopo quasi tre mesi che le persone non si tagliavano i capelli o non facevano un trattamento anticellulite, hai certamente riempito l’agenda di appuntamenti. Probabilmente stai bene per le prossime tre/quattro settimane.

TUTTO PIENO!

Ma dopo?

Se il tuo salone andava già bene prima, in pochi mesi dovresti tornare a fatturare le stesse cifre del “prima Covid 19”. Se il tuo salone arrancava o, comunque, faticavi a riempire il salone e ad arrivare alla fine del mese, la brutta notizia è che passato l’effetto “riapertura dei saloni”, con l’imminente crisi economica alle porte (molte persone perderanno il lavoro), il tuo salone ripiomberà nel tram tram lavorativo di prima…

Per favore, evita di pensare che io sia una Cassandra (figura mitologica che prevedeva sciagure).

No! Sono solo realista e sto con i piedi per terra.

Mi informo, guardo l’evolversi del mercato e studio l’economia. E sai una cosa? Siamo messi male. Ma proprio male.

Dunque, non ci vuole molto a prevedere una crisi economica in Italia (e nel mondo) che spazzerà via molti saloni e altrettante attività artigianali. Imprenditoriali. Professionali. Commerciali e turistiche.

  • Il Governo Italiano sta scherzando con il fuoco: se non immette liquidità alle aziende e al tessuto commerciale e imprenditoriale prima della fine di maggio (2020), molte attività non riapriranno più.

 

Mamma mia che pressione fiscale!

Aggiungi, a tutto questo, la pressione fiscale enorme, che c’è in Italia.

Tu sei un’eroina (o un eroe se sei un maschietto come me) a tenere aperto un salone in Italia. Tra costi diretti e indiretti, tasse dirette e indirette e, adesso, anche i costi per la sanificazione dei locali, quanto ti rimane in tasca?

  • Mi dispiace affermarlo, ma sai meglio di me che, in Italia, nessuno aiuta quelli come noi.

Quelli che fanno impresa. Quelli con la partita Iva. In Italia, la classe sociale più tutelata è quella che lavora come dipendente (in particolar modo nel settore pubblico).

Io non ho nulla contro i dipendenti, ma poiché ho scelto di fare il libero professionista, mi preoccupo per me e per quelli come me.

E tu, sei un dipendente o un piccolo imprenditore?

 

Il tuo sforzo potrebbe non servire a nulla!

E dimmi, chi ti aiuterà se il tuo salone, passata la fase iniziale della piacevole sorpresa della riapertura, tornerà ad avere problemi di entrate economiche? Tornerà ad avere pochi clienti e che, magari, pagano anche poco?

Temo che la risposta sia… nessuno! E lo sai molto bene anche tu…

 

Ecco, te lo dico chiaramente: potrebbe essere tutto vano. Tutto l’impegno che tu stai mettendo in questi giorni, potrebbe non servire a nulla.

 

Potresti fare ore e ore in salone (magari tornare a casa dopo le ventuno di sera). Spendere fior di soldi per bonificare e sanificare i locali. Persino andare in banca per chiedere il famoso “prestito garantito dallo Stato” e combattere come non mai per poterlo ottenere… per nulla.

Ma dai Giancarlo, per nulla?

Sì, temo seriamente che esista il rischio concreto che tutta la fatica che stai facendo vada persa nel nulla. Perché se il flusso della clientela che stai ricevendo in questi giorni in salone si affievolisce o si sospende del tutto, tu rischi di aver fatto uno sforzo bestiale per riaprire il salone, inutilmente.

Vedi, è una vita che lo ripeto nei miei seminari: non puoi vivere alla giornata, devi creare un sistema che ti porti in salone clienti nuovi, che ti aiuti a fidelizzare quelli che hai e, soprattutto, che siano in target con i servizi e prodotti che vendi.

 

In parole povere: clienti che acquistano i tuoi servizi e pagano senza batter ciglio!

 

Acquisire clienti in automatico, ecco il segreto!

Ormai sono quasi dieci anni che formo parrucchieri barber ed estetiste in ogni parte d’Italia. Negli anni ho visto saloni e imprenditori farsi un mazzo tanto solo per andare in pari.

  • Ho visto saloni, dove la percentuale del fatturato legato alla vendita dei prodotti era pari allo zero, o poco più. 

Dunque, tutto il fatturato che l’imprenditrice o l’imprenditore aveva sviluppato all’interno del suo salone derivava dalla vendita dei servizi (taglio, piega, massaggi, ceretta, ecc.). Senza neppure accorgersi di aver calcolato male i margini e, pertanto, di esserci persino andato in perdita con alcuni servizi.

 

Sarò ancor più diretto: sviluppare il tuo fatturato al 90/100% dai servizi che offri, è un errore madornale!

 

Perché i servizi sono legati alla forza lavoro. La tua o quella del tuo personale. È il tempo che dedichi al servizio che ti costa. Per esempio un’ora del tuo personale o tua. Ovvero, è sulla forza lavoro che hai i costi maggiori (diretti e indiretti): stipendi, contributi, Inail, Inps, ecc.

Il fatturato del tuo salone dovrebbe essere in quota parte con la vendita dei prodotti che sono vendite passive (stai già dedicando tempo alla tua cliente), dunque, hanno un costo minore (solo il costo del prodotto). L’ideale sarebbe di avere una ripartizione del 60/40.

  • 60% di fatturato generato dai servizi e 40% dalla vendita dei prodotti.

Ma già aumentare la percentuale delle vendite dei prodotti nel tuo salone di un banale 1% ogni anno, potrebbe garantirti una redditività del salone maggiore.

Non hai idea cosa possano generare (in termini di ricchezza), la vendita di “soli” 6 prodotti in più ogni mese. A questo link, troverai un report che ti aiuterà a vendere di più e meglio i prodotti nel tuo salone.

Ma per vendere prodotti in salone, devi avere tre cose:

  1. Personale preparato nelle tecniche di vendita.
  2. Clienti educati ad acquistare.
  3. Ovviamente, prodotti di estrema qualità.

 

Educare i clienti ad acquistare.

Sull’ultimo punto (il tre), non posso aiutarti. Spero per te che tu abbia fornitori seri e che tu sappia scegliere prodotti che “risolvano i problemi” della tua clientela. Se la risposta è negativa, prima di lavorare sui punti 1 e 2, ti prego, datti da fare per migliorare il punto n°3.

  • Sul punto n°1 posso aiutarti formando il tuo personale.

Se al momento la formazione dal vivo è ancora ferma, ti ricordo che puoi usare le sessioni di coaching via zoom e i webinar. Trovi la promozione che sto facendo al mondo del beauty e dell’hair care a questo link.

Ma posso aiutarti anche sul punto n°2, ad educare i tuoi clienti.

In questo momento più che mai, è fondamentale che trovi idee e sviluppi sistemi che possano aiutarti ad acquisire clienti in target e, magari, a vender loro anche online.

Per questo motivo se non hai ancora pensato a creare un blog oppure un e-commerce o che tu ne voglia costruire uno da zero (meglio entrambi), ho deciso di aiutarti a superare brillantemente questo periodo e insegnarti come progettare il tuo “salvadanaio” online.

 

Marketing Beauty Blog Facile

È così che è venuto alla luce Marketing Beauty Blog Facile, il servizio in cui ti svelerò:

  • come creare un blog tematizzato e che ti aiuti ad attrarre clienti in target per il tuo salone;
  • come posizionare il tuo salone in una nicchia ben precisa, con una forte identità;
  • come creare contenuti e fare “Content Marketing”, il marketing dei contenuti con il quale differenziarti dai tuoi concorrenti;
  • come creare, volendo, il tuo portale e-commerce e vendere online prodotti e servizi;
  • e altro ancora.

È il mio modo di aiutare tutti i parrucchieri, i barber e le estetiste che hanno davvero intenzione di passare attraverso la crisi che sta arrivando e sopravvivere. Anzi, a differenza dei molti, prosperare.

Se vuoi saperne di più di questo innovativo servizio di blogging, clicca su Marketing Beauty Blog Facile adesso e scopri se hai i requisiti per lavorare con me.

Sì, non tutti possono lavorare con me. Marketing Beauty Blog Facile è un Club Esclusivo, dove è permesso entrare solo a quei parrucchieri, barber ed estetiste che abbiano veramente voglia di far crescere il fatturato del proprio salone. Ma che, di riflesso, sanno che devono impegnarsi e AGIRE!

Perché senza azioni, nessuno può far crescere il fatturato del proprio salone o della propria attività. Neppure tu…

Giancarlo Fornei

 

PS: se preferisci contattarmi per un appuntamento telefonico in cui avere maggiori informazioni, mandami un messaggio su WhatsApp al 392/27.32.911

 

 

Giancarlo Fornei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email